Maestro, … concedici di sedere, nella tua gloria. [XXIX T.O. – Anno B (21 ottobre 2018)]

Maestro, … concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra, è la richiesta di Giacomo e Giovanni a Gesù.
Una richiesta insolita, non opportuna in quel momento. Infatti, mentre erano sulla strada per salire a Gerusalemme e Gesù camminava davanti a loro presi di nuovo in disparte i Dodici, si mise a dire loro quello che stava per accadergli: “Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell’uomo sarà consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani, lo derideranno, gli sputeranno addosso, lo flagelleranno e lo uccideranno, e dopo tre giorni risorgerà.

A questo terzo annuncio della passione segue la richiesta!
L’evangelista Marco fa precedere la richiesta da una annotazione: Gli si avvicinarono.

PERCHÈ I MIEI PENSIERI NON SONO I VOSTRI PERNSIERI,
LE VOSTRE VIE NON SONO LE MIE VIE
(Is. 55,8)

Cioè Giacomo e Giovanni sono distanti da Gesù, il loro stile non è quello di Gesù, la strada che pensano di percorrere per giungere a Gerusalemme non coincide con quella del Maestro. Forse, non sono più dietro il Maestro, hanno fatto un passo avanti. Distratti hanno ascoltato solo: dopo tre giorni risorgerà.

Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra. Al versetto 27 del capitolo 15 l’evangelista Marco scrive: Con lui crocifissero anche due ladroni, uno a destra e uno alla sua sinistra. I due posti ambiti da Giacomo e Giovanni sono stati occupati da due ladroni!

Gesù servo, anzi schiavo, sommo sacerdote prende parte alle nostre debolezze, così ci ricorda la lettera agli Ebrei, e si addosserà l’iniquità di molti e giustificherà molti attraversando i cieli per mezzo del trono della Croce.

GESÙ SI ALZÒ DA TAVOLA, DEPOSE LE VESTI E, PRESO UN ASCIUGATOIO, SE LO CINSE ATTORNO ALLA VITA.
POI VERSÒ DELL’ACQUA NEL CATINO E COMINCIÒ A LAVARE I PIEDI
(Gv. 13,4-5)
Stare alla destra e alla sinistra di Gesù richiede innanzitutto quell’umiltà di lasciarsi servire dal Maestro, di lasciare che Lui si abbassi e lavi i nostri piedi. Stare alla destra e alla sinistra di Gesù è riconoscere il primato del servizio sulla logica del potere, del dominio, dell’oppressione delle nazioni, del povero.

Sedere alla destra e alla sinistra nella gloria non sta a Gesù concederlo ma solo al Padre. Gesù però ci indica come stare e camminare alla sua destra e alla sua sinistra. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. Servire per diventare grandi, farsi schiavo di tutti per essere il primo. Gesù indica un cammino di conversione ai suoi discepoli, una logica nuova, quella divina, contraria alla logica umana: infatti, anche il Figlio dell’uomo non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti.

Giacomo e Giovanni sono distanti e si devono avvicinare a Gesù per dire: Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo. Ascoltano la parola di Gesù che invita i dodici a riconoscerlo come il sommo sacerdote, servo e schiavo e a vivere la logica del servire, del farsi prossimo, abbassandosi fino a lavare i piedi ma i loro occhi vedranno il trono della gloria del loro maestro e di certo si meraviglieranno nel vedere alla sua destra e alla sua sinistra due ladroni.

CON LUI CROCIFISSERO ANCHE DUE LADRONI,
UNO A DESTRA E UNO ALLA SUA SINISTRA
(Mc. 15,27)
Quella vista ha permesso loro di comprendere la rivoluzione della logica divina: non si tratta di stare alla destra e alla sinistra del maestro ma di porsi al centro, come Lui, nel trono dell’alto della croce e di dare ai molti la possibilità di sedere alla propria destra e alla propria sinistra.

Alla Chiesa tutta, ad ogni comunità cristiana e ad ogni battezzato lo Spirito Santo conceda questa logica divina che è conversione di stile: stare al centro, come il Maestro nel trono alto della Croce, per servire ed essere schiavi di tutti, di coloro che stanno alla destra e alla sinistra.

Potrebbero interessarti anche...

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com